Spedizione gratis a partire da 19€
Primi sintomi di gravidanza: ecco come capire se sei incinta

Primi sintomi di gravidanza: ecco come capire se sei incinta

I primi sintomi di gravidanza non sono facili da individuare, in alcuni casi sono così lievi che potresti non farci caso, in altri potrebbero essere gli stessi che provi quando sei in attesa delle mestruazioni, in altri ancora sono così marcati che non c’è margine di dubbio. Da cosa dipende? Dal fatto che siamo tutte diverse. 

Ti confesso che io, per esempio, ho cominciato ad avere il sospetto di essere incinta del mio piccolo Nicolò perché il seno mi faceva molto male, sintomo che non ho mai avuto prima del ciclo. Con la seconda gravidanza, invece, inizialmente non avevo alcun sintomo durante i primi giorni, e ho cominciato a pensare che forse ero incinta solo perché il mio gatto, una notte, ha pensato bene di acciambellarsi sulla mia pancia, cosa che non fa mai!In entrambi i casi il test di gravidanza era positivo, ma non sempre i sintomi di inizio gravidanza sono così facili da interpretare. Vediamo intanto quali potrebbero essere e come si manifestano.

Quali sono i primi sintomi della gravidanza?

Molti dei sintomi gravidici che potresti sentire sono simili a quelli che precedono le mestruazioni e questo è il principale motivo per cui, finché non farai un test di gravidanza, non potrai sapere se sei davvero incinta. 

L’assenza del ciclo è sicuramente il sintomo più evidente, ma non è sicuramente l’unico. Alcuni sintomi potrebbero comparire anche dopo pochi giorni dal concepimento, ma solo chi conosce davvero bene il proprio corpo e ha una sensibilità particolare può davvero associarli a una gravidanza. In ogni caso, i sintomi di gravidanza che potresti sperimentare nei primi giorni sono:

  • dolore al seno e aumento del suo volume;
  • stanchezza e sonnolenza;
  • gonfiore addominale;
  • nausea (non necessariamente alla mattina);
  • alterazione dell’olfatto e del gusto;
  • sbalzi di umore;
  • stitichezza;
  • mal di pancia;
  • mal di testa;
  • frequente bisogno di andare a fare pipì;
  • sbalzi di umore;

Vediamone qualcuno nel dettaglio, per capire cosa sta cambiando nel nostro corpo.

Il seno aumenta di volume e diventa più sensibile

Tra i sintomi da gravidanza che si potrebbero manifestare nei primi giorni c’è sicuramente l’aumento del seno. Come ti anticipavo, questo per me è stato il campanello d’allarme che mi ha fatto sospettare di essere incinta. Il mio seno era diventato più gonfio, ma anche più sensibile e dolorante, quasi non riuscivo a dormire a pancia in giù. Di fatto, è uno dei sintomi gravidici più frequenti e spesso si accompagna anche a un cambiamento di colore dei capezzoli e alla comparsa di quelli che vengono chiamati “tubercoli di Montgomery”, che si presentano come delle piccole protuberanze attorno al capezzolo. Le ghiandole di Montgomery si gonfiano quando c’è una gravidanza in corso, se il dolore al seno è dovuto al ciclo in arrivo, sicuramente non compariranno.

Sapore metallico in bocca e alterazione dell’olfatto

Se improvvisamente ti capita di sentire uno sgradevole sapore di metallo in bocca, anche lontano dai pasti, è possibile che tu sia incinta! Questo, infatti, è un altro sintomo frequente nelle prime settimane di gravidanza, così come lo è anche un cambiamento nella percezione degli odori. 

Potrebbe capitarti di essere infastidita da odori che fino a pochi giorni prima neanche notavi e lo stesso vale per alcuni cibi. Nel mio caso per esempio, non riuscivo più a sentire neanche l’odore del caffé e fino al giorno prima ne bevevo circa tre al giorno!

Primi sintomi di gravidanza: sapore metallico

Stanchezza e sonnolenza

Potrebbe capitarti di sentirti improvvisamente stanca, anzi no, non solo stanca… esausta! Gli occhi non stanno più aperti, perdi la concentrazione, eppure non hai fatto niente di che o per lo meno così ti sembra! Se sei incinta, ma ancora non lo sai, il tuo corpo sta facendo davvero un grande lavoro e sta cominciando a produrre tutti quegli ormoni che serviranno per aiutare quella vita a crescere giorno, dopo giorno. In particolare, il progesterone è l’ormone che ti invita a rallentare, a fermarti a riposare anche quando non vorresti, per agevolare l’impianto dell’embrione e sostenere la sua evoluzione. Un consiglio? Se ti senti stanca, fermati, dopotutto, stai creando un bambino, direi che non è proprio cosa da poco!

Nausee mattutine, ma non solo

Si parla tanto di nausee mattutine in gravidanza, ma non è sempre così. Anche in questo caso, la presenza o meno delle nausee è molto soggettiva, c’è chi ne soffre subito e accompagnate da episodi di vomito e c’è chi avrà il piacere di non averne affatto. 

Solitamente, se si manifesta, la nausea insorge tra la quinta e l’ottava settimana e se ne va spontaneamente una volta superato il terzo mese. Le nausee potrebbero manifestarsi al mattino, come al pomeriggio o la sera, non c’è una regola fissa. 

Sembra che il responsabile di questo sintomo sia proprio l’ormone beta HCG, detto anche ormone della gravidanza, quello che viene rilevato dai test per scoprire se sei effettivamente incinta. Se sei in attesa di due gemelli, è probabile che le tue nausee siano più forti, proprio perché i livelli di beta-HCG sono più elevati. 

Se stai cercando una seconda gravidanza e alla prima non hai avuto nausee, non illuderti di non averle neanche questa volta, perché ogni gravidanza è a sé e il nostro corpo può comportarsi in modo completamente diverso.

Primi sintomi di gravidanza: nausea mattutina

Quando si inizia ad avere i primi sintomi di gravidanza?

Come ti accennavo, i primi sintomi potrebbero comparire anche pochi giorni dopo il concepimento, ma più frequentemente dopo almeno 15-20 giorni dal rapporto. In altre occasioni non appaiono proprio oppure si manifestano anche a gravidanza inoltrata. 

Non è possibile stabilire con precisione quando e se appariranno, l’unica cosa che puoi fare è ascoltare il tuo corpo, ma senza troppe aspettative. La nostra psiche può giocarci qualche scherzo, soprattutto se questo bambino lo cerchi da un po’, per cui cerca per quanto possibile di restare calma e di non farti prendere dall’ansia (è difficile lo so, ma ce la puoi fare).

Sintomi precoci di gravidanza: cosa sono le perdite da impianto?

Le perdite da impianto, conosciute anche come “false mestruazioni”, non sono un fenomeno particolarmente frequente, ma possono capitare. Dopo circa 6-14 giorni dal concepimento, l’embrione si impianta nell’utero e per farlo deve letteralmente scavare nelle pareti uterine, azione che può provare del leggero sanguinamento. Potresti confonderle con un principio di mestruazioni, ma si differenziano per colore e durata. Le perdite da impianto, di solito, sono di colore rosa e durano un giorno solo o al massimo fino a 3-4 giorni, al contrario delle mestruazioni che si presentano copiose e di colore scuro.

Un trucco per capire se sei incinta senza fare il test di gravidanza!

Se durante la ricerca di questa gravidanza hai monitorato la tua temperatura basale (solitamente si fa per individuare la nostra finestra fertile) e stai continuando a tenerne traccia, potresti scoprire di essere incinta anche solo guardando il grafico delle tue misurazioni.

La temperatura basale è più bassa prima dell’ovulazione e si abbassa velocemente, da un giorno all’altro, il giorno prima dell’arrivo delle mestruazioni. Se però la temperatura rimane alta per almeno 14 giorni consecutivi, allora è molto probabile che tu sia incinta!

Questo è sicuramente un modo per sapere se la gravidanza è partita, ma per averne la certezza assoluta devi comunque fare il test.

Incinta ma senza sintomi: può capitare?

La risposta è sì e io ne sono la prova vivente. Con la mia prima gravidanza, se non fosse stato per il seno un po’ dolorante, non mi sarei accorta di essere incinta se non per il fatto che il ciclo non arrivava. Non è scritto da nessuna parte che sintomi delle prime settimane di gravidanza debbano manifestarsi per forza, anzi, potresti vivere tutti e nove i mesi senza alcun disturbo e sarebbe una bella fortuna! Per cui, se sospetti di essere incinta, ma non hai alcun sintomo, non preoccuparti, potrebbe semplicemente essere così! Il mio consiglio? Aspetta il primo giorno di ritardo, compra un test in farmacia e se il risultato è positivo e vuoi avere un calcolo più preciso delle settimane di gravidanza, corri a fare il test delle beta-HCG tramite prelievo e ti toglierai ogni dubbio.

Potrebbe interessarti

Le fasi dello sviluppo del bambino nel primo anno di vita

Le fasi dello sviluppo del bambino nel primo anno di vita

Quali sono le fasi dello sviluppo del bambino durante i primi 12 mesi di vita? Le vediamo qui nel dettaglio, sia dal punto di vista motorio che psicologico.

Smagliature in gravidanza: come prevenirle ed eliminarle

Smagliature in gravidanza: come prevenirle ed eliminarle

Come prevenire le smagliature in gravidanza e curarle dopo il parto per tornare ad avere una pelle morbida e liscia come prima!

Nausea in gravidanza: rimedi e consigli per combatterla

Nausea in gravidanza: rimedi e consigli per combatterla

Tutto ciò che devi sapere sulla nausea in gravidanza, da perché si manifesta e per quanto tempo, ai rimedi naturali da utilizzare per combatterla.